Stampa
Categoria: politica
Visite: 343
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

E va bene. Alla fine prima di sbroccare peggio di così ci tengo a precisare che sono pienamente convinto dei mali della politica e anche di quella italiana (che comunque non è così differente da quella degli altri Paesi del mondo). Sono pienamente convinto che non siamo contenti ( e credo che nessuno lo sia) di come vanno le cose in questo povero Paese che è il più bello del mondo. Penso che la classe politica italiana non sia per la maggior parte all'altezza della situazione. Penso che la democrazia comporti una serie di svantaggi ma che ancora permetta ai più stupidi (come me, per esempio) di poter esprimere la propria posizione, per stupida che sia. Ma davvero mi sono rotto i coglioni di ascoltare le posizioni dei grillini, dei nazionalisti tipo salvini, di tutti quelli che a pecora riprendono e copiaincollano le tesi di lobbies orientate a difendere certi interessi oppure semplicemente gruppi di potere in lotta uno contro l'altro. Siamo cittadini. E come cittadini abbiamo il diritto, ma soprattutto il dovere, di essere parte cosciente di un Leviatano (cit. Hobbes per i più informati) che può essere domato solo con la conoscenza. Per favore, buttate i televisori ( cit. Popper) perchè vi si stanno bevendo il cervello. Fate la fatica (necessaria per potersi dire uomini) di andare a scovare tutte le fonti, di fare le pulci ad ogni nuovo profeta che viene a dirvi come si fa a migliorare il mondo. Ma soprattutto studiate. Alla fine delle 8-12-16 ore di lavoro rifugiatevi in tutto quanto è stato scritto prima di noi da gente che ha passato gli stessi problemi, le stesse peripezie. Per non cadere sempre negli stessi errori, per non cadere in mano sempre degli stessi demagoghi. E solo dopo avere fatto questa fatica permettetevi di esercitare i diritti che la democrazia faticosamente conquistata negli anni da gente migliore di voi vi ha permesso