Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

http://media.polisblog.it/m/mag/magistrati.jpg

Sono contro l'amnistia.

perchè è ingiusta, discriminante nei confronti di chi non ne ha goduto prima e non ne godrà poi.

Perchè è inutile ed è solo un'ammissione di incapacità da parte della Politica, buona per mettere una pezza alla mancata riforma della Giustizia e una scusa per non intraprenderla mai.

Perchè aveva senso quando gli Stati erano autoritari e la Giustizia era arbitraria e non si basava su norme di diritto ed era un gesto di clemenza del potente di turno per accattivarsi il benvolere della plebe, un po' come le distribuzioni di cibo dello Stato Pontificio che servivano a mantenere il popolo sottomesso e imbelle. Il potente sopra e il povero sotto, nessuna classe intermedia in mezzo. Con i risultati che sono davanti agli occhi di tutti e che sono stati il prodromo della questione meridionale.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

"prostituzione minorile" è un termine che, a ben vedere, ha poco senso. Combina un termine che in Italia denota una professione vietata e un aggettivo legato ad una condizione anagrafica.

A questo proposito ci sarebbe doppio motivo di perplessità.

La prostituzione è prostituzione e basta e, per inciso, a qualunque età la si pratichi non si capisce perché dovrebbe essere considerata reato. E' semmai reato quando non è frutto di scelta ma di sfruttamento da parte di altri. E per quanto attiene ai minorenni è reato lo sfruttamento del lavoro minorile, non il lavoro minorile in sè, qualunque esso sia. Non a caso la legge italiana permette il lavoro a partire dai 15 anni. E perchè non la prostituzione, allora?

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Sono sempre stato un uomo alieno dagli esibizionismi, da quelle che continuo a pensare e definire piazzate. I cortei con le bandiere, i banchetti in piazza, gli scioperi della fame e tutto il bagaglio culturale proprio di Pannella e dei Pannelliani li aborro. Ho sempre guardato con aristocratico quanto ingiustificato disprezzo

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva